Amelia, le cisterne romane faranno da cornice all’arte di Igor Borozan

Amelia, le cisterne romane faranno da cornice all’arte di Igor Borozan

agosto 19, 2018 0 Di Simona Maggi

Fai scorrere la notizia nei Tuoi Social

Amelia, le cisterne romane faranno da cornice all’arte di Igor Borozan

L’artista comporrà in loco un’opera, dalle dimensioni di 4 metri per 3, una sorta di spettacolo teatrale in tre tempi dove il pubblico interagirà con l’artista

Quando l’arte incontra la  storia.

Igor Borozan, Paul Harden e Mario Cordova costituiranno il trio artistico e cinematografico che impreziosirà le Cisterne romane l’8 settembre in occasione di “Water Memory”, dello stesso Borozan.

L’artista comporrà in loco un’opera, dalle dimensioni di 4 metri per 3, una sorta di spettacolo teatrale in tre tempi dove il pubblico interagirà con l’artista.

Ad ogni partecipante, al termine dello spettacolo, verrà poi consegnato uno dei “tasselli” delle dimensioni di 50×40 cm in cui l’artista scomporrà l’opera una volta ultimata.

La performance di Borozan si incentra sull’elemento “acqua”, peculiarità d’eccellenza della zona, nonchè simbolo stesso della vita, e si ispira alle ipotesi del ricercatore giapponese Masaru Emoto, secondo il quale esiste una interazione tra la memoria dell’acqua e la musica.

Ad impreziosire la giornata ci sarà anche Paul Harden, che presenterà in esclusiva un’installazione sonora di videomapping progettata per raccontare l’acqua seguendo le pennellate di Borozan.

La performance dei due artisti prevede un incipit introduttivo con la lettura del brano latino recitato da Mario Cordova una delle più significative voci del mondo del cinema, doppiatore, fra gli altri, di Richard Gere, Jeremy Irons e Patrick Swayze.