Swimrun, lo sport acquatico-multidisciplinare tra swimming e running

Swimrun, lo sport acquatico-multidisciplinare tra swimming e running

luglio 10, 2018 1 Di Federica Fiocchi

Fai scorrere la notizia nei Tuoi Social

Swimrun, lo sport acquatico-multidisciplinare tra swimming e running

La nuova frontiera dell’endurance, si può provare su percorsi amatoriali e la competizione, in singolo o in coppia

Uno sport per metà nuoto e per metà corsa, con percorsi brevi o lunghi da svolgere all’aria aperta, la sede in svizzera con il world swimrun federation, in Italia sarà Matteo Benedetti, l’ideatore dell’Aquaticrunner, presso la sede nazionale del Csen in Roma, a ricevere il riconoscimento per aver portato in Italia lo swimrun.

La nuova frontiera dell’endurance, si può provare su percorsi amatoriali e la competizione, in singolo o in coppia, la sfida nel praticare questo sport necessita di una buona preparazione atletica poiché unisce il lavoro cardio al potenziamento muscolare total body del running, le competizioni si svolgono completamente all’aria aperta.

Gli esordi di questa disciplina in Svezia Ötillö Swimrun successivamente, si è sviluppata in individuale in Italia e negli anni successivi si corre anche a coppie, i concorrenti devono indossare la muta e nuotare con le scarpe, non è particolarmente difficile, ma vanno indossate le scarpe giuste ed una muta specifica, nei percorsi in acqua si prevede l’utilizzo delle cuffie ed occhiali ed il pullbuoy.

Il 2016 è stato l’anno della stesura del regolamento tecnico comune, vengono elaborate le distanze del primo circuito italiano di Swimrun, e previste ben 14 gare tra i campionati da svolgersi in diverse regioni d’Italia compariva Piediluco, le coinvolgenti sfide vi attendono.