Arrone rievocazione del patrono San Giovanni Battista con la magica serata illuminata dai fuochi d’artificio

Arrone rievocazione del patrono San Giovanni Battista con la magica serata illuminata dai fuochi d’artificio

giugno 19, 2018 1 Di Federica Fiocchi
Fai scorrere la notizia nei Tuoi Social

Arrone rievocazione del patrono San Giovanni Battista con la magica serata illuminata dai fuochi d’artificio

Arrone fino a domenica 24 giugno proiezioni di film, musica e altro ancora

Fervono e gli appuntamenti per festeggiare il patrono San Giovanni Battista sono davvero tanti e coinvolgenti.

Uno dei Santi più venerati con due feste, una il 24 giugno e la decollazione il 29 agosto, molti proverbi si riferiscono alla festività della nascita, ricorrenza particolarmente sentita in passato.

Un Calendario denso di appuntamenti e eventi

Martedì 19 Giugno 2018

  • 21:00 presso la chiesa di Santa Maria Assunta di svolgerà la rassegna corale “Vox in Deserto”.

Mercoledì 20 Giugno 2018

  • 19:00 la sfida calcistica “Comitato San Giovanni” e “Vecchie glorie arronesi”.
  • 21:00 in piazza Garibaldi, la serata sarà dedicata al gelato artigianale offerta da “Dolce e gelato” in collaborazione con la “Pernigotti” con l’intrattenimento musicale degli Alterni in Terni.

Giovedì 22 Giugno 2018

  • 21:00 in piazza Garibaldi sarà proiettato il film “Il mondo magico”

Venerdì 22 Giugno 2018

  • 21:00 si svolgerà presso il castelllo di Arrone, la rievocazione storica della vita di San Giovanni Battista.

Sabato 23 Giugno 2018

  • 21:00 si svolgerà la messa e la processione per le vie del paese fino alla chiesa i San Giovanni Battista.

Domenica 24 Giugno 2018

  • 8:00 la messa si terrà alla chiesa di San Giovanni Battista con rituale processione alla chiesa di Santa Maria Assunta
  • 21:00 presso gli impianti sportivi del paese ci sarà un live musica “Francesco e l’orchestra italiana”
  • 23:00 il suggestivo e sempre magico spettacolo pirotecnico, a cura dell’agenzia Marianeschi

Lunedì 25 Giugno 2018

  • 9:00 si svolgerà la tradizionale fiera
  • 21:00 si svolgerà la serata musicale “C’era un ragazzo”
Dal 23 al 25 dalle ore 9-12 alle 16-19 presso la Madonna della Quercia, si svolge la mostra fotografica sulla guerra del 15′-18′ dell’Associazione culturale “Magister”

Arrone ha il su “Natale” in Estate

La sera di San Giovanni viene considerata il Natale dell’estate, in quanto si credeva che in quella notte, avvenissero strani prodigi e meraviglie, suggeriti dalla fantasia.

Gli inglesi ad esempio chiamano questo giorno Midsummerday e nella sua notte si svolgono le vicende piene di incantesimi rappresentate nel “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare.

San Giovanni è il patrono di Arrone.

Nel paese c’era l’usanza legata a questa festività, di accendere fuochi a cui si attribuiva il potere dei allontanare malattie.

Usanze miste tra magia, rituali e costumi popolari delle epoche remote

Un proverbio noto “chi nasce in questa notte non vede né streghe né fantasmi” dal sacro al profano, venivano raccolte delle erbe chiamate di San Giovanni.

In particolare, l’iperico il caccia diavolo, si credeva che in quella notte, avvenissero strani prodigi e meraviglie.

Nella notte di San Giovanni si raccoglievano diverse qualità di erbe, della Madonna, la citronella, la lavanda, i petali di rosa, fiori di ginestra, foglie di mentone, salvo altre.

Si mettevano in una conca ripiena di acqua e la mattina si faceva il bagno ai giovani.

Le ragazze, riempivano una brocca di acqua, all’interno si lasciava cadere un’ albume.

Completata l’operazione, il tutto si lasciava sul davanzale della finestra per l’intera notte.

La persona intervistata su questi rituali popolare, ci racconta che la mattina seguente il futuro della ragazza prendeva forma.

A seconda della forma che assumeva, avrebbe designato il futuro della ragazza.

Se la forma era similare a:

  • una forbice, la ragazza avrebbe sposato un sarto
  • a un pettine, avrebbe sposato un barbiere
  • a una specie di pala, avrebbe sposato un fornaio.

E quando non si formava nessuna immagine?

Un vero problema per il futuro della povera ragazza!

La ragazza restava ‘zitella’.

Solo suggestioni dettate dalla fantasia del particolare momento dell’anno “midsummerday”.

Arrone uno dei “Borghi più belli d’Italia”, Vi aspetta non come turisti ma, come ospiti.