La città di Orvieto dal 14 al 17 giugno torna indietro nel tempo: al 1264

La città di Orvieto dal 14 al 17 giugno torna indietro nel tempo: al 1264

giugno 13, 2018 0 Di Simona Maggi
Fai scorrere la notizia nei Tuoi Social

La città di Orvieto dal 14 al 17 giugno torna indietro nel tempo: al 1264

Pronti, partenza e via per la  II edizione dell’evento “Orvieto 1264. Ludi alla Fortezza” che si svolgerà dal 14 al 17 giugno ad Orvieto. A fare da cornice alla kermesse sarà la fortezza Albornoz di Orvieto

Un evento ideato da Gianluca Foresi (direttore artistico).

Promosso dall’Associazione Orvieto 1264 – anno dell’istituzione della “Bolla Transiturus” – con la collaborazione del Comune di Orvieto e delle varie associazioni che operano sul territorio.

Con la rievocazione “Ludi alla fortezza” i visitatori torneranno indietro nel tempo, esattamente nel XIII secolo.

La preparazione dell’edizione 2018 ispirata al sommo poeta Dante Alighieri ha richiesto un anno di studi.

I protagonisti dell’evento che si concluderà domenica 17 giugno.

Saranno mostre, mercati, esibizioni, spettacoli, momenti ludici e enogastronomici, conviviali, banchetti, attività convegnistiche, dibattiti, incontri incentrati sul periodo di riferimento della manifestazione.

Il sipario su “Ludi alla fortezza” si alzerà domani (14 giugno) alle  20:30 in piazza del Popolo con il banchetto medievale sulla base di ricette storiche e proseguirà con spettacoli e musica.

Gli Appuntamenti

Venerdì 15 giugno alle 17:30 nell’Atrio del Palazzo dei Sette si terrà la lezione su Guelfi e Ghibellini – Il trionfo della fazione un approfondimento sulla storia medievale di Orvieto con Franco Mezzanotte.  Seguirà alle 21 il concerto in forma di racconto del gruppo musicale Rasna in “1328 – Ludovico il Bavaro alla conquista dia Orvieto”.

Sabato 16 giugno alle 18:30 nella sala del Governatore del palazzo dei Sette, Marco Santagata sarà impegnato in Lezioni su Dante – Nascita di un profeta. Alla Fortezza Albornoz i giochi si apriranno alle 17:30. Al corteo che farà il suo ingresso alle  18, seguirà lo spettacolo della compagnia d’Arme Santaccio di Chiusi (ore 18:20), Trampoli et Gaudio – Circa Teatro di Urbino (ore 18:45), l’arte della falconeria Urbeveteris Falconis (ore 19), gli sbandieratori e musici di Città della Pieve (ore 19:25) e dei balestrieri compagnia Porta Rocca “Palio di S. Patrizio” (ore 19:40).  Alle  20 sarà aperta la taverna e dalle 21:30 riprenderanno gli spettacoli

Domenica 17 giugno alle 16 sarà la volta della corsa nel Pozzo “Palio di San Patrizio”.

Nel pomeriggio e nella serata di domenica, ci saranno animazioni itineranti.

L’arca di Toma, I giullari del diavolo, Messer Lurinetto, Memento Ridi, Compagnia dell’Ilex, Le Muse del Diavolo, CircaTeatro e Armati dell’Antica Marca.